Dessert

Pardule

pardule

Le Pardule sono un tipico dolcetto sardo del periodo pasquale ma ormai si mangiano durante tutto l’anno. Siamo a Luglio e io le ho fatte e mangiate proprio oggi. Sono ripiene di ricotta e si sciolgono in bocca. Il retrogusto di zafferano le rende una vera delizia per il palato. Non possono mancare tra i souvenirs gastronomici che i turisti si portano a casa.

pardule

Le pardule sono ottime per la colazione o come fine pasto, a merenda o quando volete.

Stampa Ricetta
Pardule
pardule
Porzioni
Ingredienti
Per la sfoglia:
Per il ripieno:
Porzioni
Ingredienti
Per la sfoglia:
Per il ripieno:
pardule
Istruzioni
  1. Dalla sera prima mettete la ricotta in un canovaccio sopra un contenitore, magari con un peso sopra, e lasciate scolare tutta la notte il siero.
  2. Fate sciogliere nell'acqua lo strutto, il sale, lo zucchero e impastate con la semola.
  3. Fate una palla e lasciarla riposare.
  4. Amalgamate la ricotta asciutta con tutti gli altri ingredienti per il ripieno (lo zafferano fatelo sciogliere in un cucchiaino di acqua calda). Formate delle sfere di 40 gr circa ciascuna.
  5. Tirate la sfoglia e ricavate dei dischi di 10 cm di diametro circa, ponete al centro la sfera di ripieno e pizzicate i bordi della sfoglia in 8 punti in modo da formare dei cestinetti.
  6. Infornate a 170° per 40 minuti circa. Prima di mangiarle spolverate di zucchero a velo.
Condividi questa Ricetta

pardule pardule pardule